venerdì 27 luglio 2012

Olimpiadi 2012 Il grande giorno!!!

E se partecipassimo anche noi?!

con il nuoto...




 con l'atletica...




con il basket...


con il calcio...


con la pallavolo...


con il rugby....


 o con la ginnastica ritmica...

video

E' un'idea!

Ciao bambini, l'argomento "Olimpiadi" lo chiudo così!

giovedì 26 luglio 2012

Olimpiadi: -1


DOMANI COMINCERANNO
 LE OLIMPIADI 2012!!!

Si giocherà, proprio lì, dove c'è la macchia rossa: 
in Inghilterra, a Londra.



Un bel puzzle per ricordare l'evento
http://www.puzzlepuzzles.it/rompicapo-di-londra-2012-benvenuti_7528.html

Gli atleti veneti che parteciperanno alle gare:

Rossano Galtarossa (canottaggio), 
Alessandro Fabian (triathlon),
Arianna Barbieri (nuoto),
Chiara Rosa (lancio del peso),
Ruggero Pertile (atletica),
Luca Dotto (nuoto),
Elena Gemo (nuoto),
Marco Galiazzo (tiro con l’arco),
Jenny Barazza (pallavolo),
Mattia Pesce (nuoto),  
Sacha Modolo (ciclismo),
Gloria Hooper (atletica),  
Manuel De Vecchi (ciclismo),
Nicolò Ferrari (canoa),  
Elia Viviani (ciclismo),
Marta Menegatti (beach volley),  
Tatiana Guderzo (ciclismo),
Noemi Batki  (tuffi)
Christian Presciutti (pallanuoto)
Per Venezia Christian Presciutti (pallanuoto), Federica Pellegrini (nuoto)

Valentina Vezzali sarà la portabandiera azzurra per la cerimonia di apertura dei Giochi

I simboli dei giochi sportivi

CHE VINCA IL MIGLIORE!!!





















mercoledì 25 luglio 2012

Olimpiadi: -2

Un po' di storia!

I primi giochi olimpici si svolgevano in Grecia, molti molti anni or sono,

Italia e Grecia

nella città di Olimpia, in onore di Zeus il padre degli Dei.


Zeus


Un tempo potevano partecipare alle Olimpiadi solo gli uomini di origine greca e, per i vincitori, venivano scolpite meravigliose statue che li rappresentavano in tutta la loro bellezza e bravura.


Discobolo


Inizialmente la gara più importante era lo "stadion": i corridori partivano allo squillo di una tromba, da posizione eretta.


Dipinto di corridori su vaso


Si chiamava "stadion" anche la pista di sabbia dove si correva.


L'antico stadion


Vennero poi aggiunti altri giochi e le gare duravano sette giorni.
Le Olimpiadi si tenevano ogni 4 anni e, durante le gare olimpiche, tutte le guerre venivano interrotte.

Guerrieri dell'antica Grecia


Nei nostri giorni la fiamma olimpica si accende fra i ruderi del tempio di Era, la sposa di Zeus.


Un'attrice, vestita come la dea, accende la fiaccola






Ciò che è rimasto del tempio della dea Era

martedì 24 luglio 2012

Olimpiadi: -3

Il Tower Bridge, il famoso ponte levatoio sul fiume Tamigi, a Londra, con il simbolo delle Olimpiadi: 


I 5 cerchi, blu, nero, rosso, giallo e verde rappresentano i 5 continenti.

Il blu rappresenta il mare dell'Oceania 
Il nero rappresenta la pelle scura della maggior parte degli abitanti dell'Africa.
Il rosso rappresenta le montagne del sud America che si tingono di rosso all'alba e al tramonto.
Il giallo rappresenta il colore pallido di molti abitanti dell'Asia.
Il verde rappresenta la fitta vegetazione dell'Europa.

Queste le medaglie dei primi tre classificati per ogni categoria:

Oro, argento e bronzo, rispettivamente: I-II-III

Le Olimpiadi hanno il loro inno...

Oh antico Spirito immortale, padre puro
della bellezza, della grandezza e della verità,
scendi, rivelati e abbagliaci come il lampo
con la tua gloria, sulla terra e il cielo che t'appartengono.
Nel correre, nel lottare e nel lanciare,
risplendi nell'istante supremo in questi nobili spazi
e incorona con il ramo sempreverde
e rendi il corpo degno e d'acciaio,
e rendi il corpo degno e d'acciaio.
Pianure, montagne e mari splendono con te
come un grande tempio bianco e rosato
e accorrono a questo tempio, i tuoi pellegrini,
e accorrono a questo tempio, i tuoi pellegrini,
sono tutte le Nazioni, oh antico Spirito immortale,
sono tutte le Nazioni, oh antico Spirito immortale.


....e il motto...

"Più veloce, più in alto e più forte"

....anche se il vero sentimento degli atleti deve essere:

"L'importante non è vincere, ma partecipare!" 

E, per finire le informazioni di oggi, ecco la Pigotta delle Olimpiadi:
 

lunedì 23 luglio 2012

Olimpiadi: -4


Facciamo cominciare anche noi il conto alla rovescia per le Olimpiadi 2012 di Londra :  

mancano solo 4 giorni al 27 luglio!

Ecco le mascots olimpiche:

Wenlock e Mandeville

Wenlock rappresenta le Olimpiadi, 
Mandeville rappresenta le Paralimpiadi (giochi per atleti diversamente abili).

Wenlok e Mandeville sono due città inglesi: nella prima si tenevano giochi simili alle Olimpiadi, la seconda è sede di un importante ospedale.


C'è anche il relativo puzle:

http://www.puzzlepuzzles.it/rompicapo-di-le-mascotte-dei-giochi-olimpici-e-paralimpici-di-londra-2012-sono-wenlock-e-mandeville_6700.html

....e qualche video



Questa, invece, è la torcia olimpica:


E' stata accesa il 10 maggio fra i ruderi del Tempio della dea Era, ad Olympia, in Grecia.


Per la fiaccola è cominciato, così, il suo primo viaggio verso Atene, trasportata dai tedofori*; da Atene, in aereo, è arrivata in Cornovaglia e poi, attraverso molte città, giungerà a Londra proprio il 27 luglio.
*Tedoforo: colui che porta la teda, fiaccola della cerimonia.

l'aereo che ha trasportato la torcia olimpica


lo stadio
 I tedofori sono 8000 fra atleti, celebrità e gente comune:

la più anziana, 100 anni e il più giovane, 12 anni
Fra 4 giorni la fiamma della torcia accenderà il braciere olimpico o tripode (tre piedi). Il fuoco rimmarrà vivo per tutta la durata dei giochi.









domenica 22 luglio 2012

Giocate con la Settimana Enigmistica

Qualche giochino da fare in spiaggia quando i vicini di capanna chiedono il silenzio.....ma come si può sta zitti? E' così divertente rotolarsi, lanciarsi le "polpette" di sabbia umida o i palloncini pieni d'acqua e poi scappare e ridere di cuore,.....ma....non si può!

Alla prossima!!!

giovedì 5 luglio 2012

Barbie Biancaneve

Ho modificato la storia di Biancaneve mantenendo, però, tutte le sue caratteristiche: protagonista, antagonista, dono magico, eroe...
Ed ecco per voi:

Barbie Biancaneve

-Miei cari bambini, oggi voglio raccontarvi una storia.
-I tre porcellini?
-Noooo, troppo vecchia!
-Riccioli d’oro?
-Nooo troppo noiosa!
-Pollicino?
-Nooo troppo violenta!

-Oggi vi parlerò di Barbie Bianca, soprannominata dagli amici “Biancaneve” per la candida pelle del suo dolce visetto incorniciato da lunghi e soffici capelli biondi.
Biancaneve era una fanciulla slanciata e snella, dalle lunghe gambe affusolate che ben si reggevano su tacchi alti e sottili come punte di spillo.
Barbie Bianca indossava molto spesso abiti sontuosi per le feste di gala a cui partecipava sovente visto che, figlia del re di Naturopoli, viveva fra gli agi e i divertimenti di corte. 
Barbie di Chiara
La principessa, in ogni caso, non disdegnava pantaloncini e magliette a giro vita per le sue scampagnate o le innumerevoli passeggiate oltre le mura del castello. 


Barbie di Martina
La giovane amava profondamente la natura, la rispettava e chiedeva che tutti si comportassero come lei affinchè Naturopoli si mantenesse pulita e bella.
I giorni scorrevano sereni, l’uno dopo l’altro: Barbie Bianca passeggiava felice nel bosco giocando con i raggi del sole che occhieggiavano fra un ramo di quercia e uno di frassino. 

immagine da google
Gli uccelli l’accompagnavano con il loro allegro cinguettio. 
Princip, il più grazioso fra tutti, se ne stava spensierato sulla sua spalla e si lasciava portare di qua e di là fra sentieri ombreggiati. 



immagine da google
I fiori sbocciavano ad ogni passo della fanciulla, allegri saltellavano i leprotti, annunciando agli altri animali del bosco la presenza della splendida Biancaneve.
immagine da google


E così, giorno dopo giorno.


Tutto era molto bello, ma spesso ciò che più piace, ciò che appaga il cuore, ciò che porta immensa felicità ha breve durata.
Un terribile, un nefasto, un pessimo giorno Barbie incontrò lungo il suo cammino la perfida strega Nera.

immagine da google
Nera celava il suo volto con un lugubre manto oscuro che agitava ad ogni passo bruciando la tenera erba, mentre i rami, ormai secchi, lasciavano cadere al suolo petali rosa e pallidi germogli. Tutto al suo passaggio moriva, tutto diveniva freddo e tetro, ovunque essa fosse regnava il gelo.



immagine da google
Barbie Bianca, nascosta fra gli anfratti di una roccia, doveva pensare velocemente al da farsi. Ricordò che nel bosco, in una minuscola casa, vivevano sette nanetti furbi, simpatici, gran lavoratori.....


immagine da google
...ma soprattutto dotati di un eccezionale dono: "il potere dell’annullamento" racchiuso nella macchina da essi stessi congegnata. 


immagine da google
La principessa, dunque, chiamò a sé Princip e lo pregò di volare velocemente dai nanetti per avvisarli del grave danno ecologico per mano di Nera.
I sette, armati di coraggio e abilità, si precipitarono nel luogo del disastro guidati dal valoroso Princip che, per compiere la sua missione, aveva rischiato, senza alcun ripensamento, di finire nelle sgrinfie della malvagia strega.
Non ci volle molto per sconfiggere la perfida: il gran sacco aspiratore dell'annullamento risucchiò il gelo, la cattiveria e l’aridità di Nera che immantinente fu pietrificata.


immagine da google
Per rimediare a tutta quella distruzione i sette grandi nanetti azionarono, poi, la macchina Spara Natura e così nuovi fiori sbocciarono su una fresca e ancor più tenera erba, gli alberi ritrovarono l’antico vigore, mentre i loro rami, piano piano, si ricoprivano di verdi foglie e delicati germogli. 


immagine da google
E così, in quel bosco rinato che profumava di resina e terra umida, nacque l’amore: Princip, l’uccellino più coraggioso e, ripetiamolo pure, più carino, posatosi, piano al suolo con il suo leggero vibrare di ali, si trasformò in un baldo giovane che, presa tra le braccia Barbie Biancaneve, le giurò eterno amore!

immagine da google

Noooo, il castello non era abbastanza ecologico, i due innamorati scelsero la grande casa Mela, posta lì, ai piedi di una secolare quercia che, con i suoi maestosi rami, donava loro una fresca, magica ombra.

user posted image
immagine da google

Anna

martedì 3 luglio 2012

La bella addormentata nel bosco




Potreste leggere questa bella storia e poi colorare i disegni che vi vengono proposti.

http://www.maestrasabry.it/disney/la_bella_addormentata/favola_bella.htm



http://www.buongiornoweb.com/webmaster/gif_animate_gratis/gif_gratis/cinema_fotografia_televisione/CARTONI_ANIMATI/la_bella_addormentata_nel_bosco/005.GIF

Cliccando poi su "back", a piè pagina, si entra nel fantastico mondo di Disney!